Come Essiccare Con Successo i Funghi Allucinogeni

Pubblicato :

Come Essiccare Con Successo i Funghi Allucinogeni

I funghi perfettamente essiccati generano effetti molto più potenti. Scoprite come essiccare i vostri funghi con successo e conservarli al meglio con MushMagic.

ESSICCARE CON SUCCESSO I FUNGHI

Dopo esservi impegnati a coltivare potenti funghi allucinogeni, dovete essiccarli accuratamente. I funghi essiccati sono decisamente più potenti rispetto a quelli freschi, e quindi più desiderabili.

I funghi essiccati sono anche più versatili. Possono essere tritati ed utilizzati per vari scopi—ad esempio, inseriti in capsule o immersi nell'alcol per realizzare liquori o cristalli. I funghi ben essiccati possono essere conservati per periodi di tempo indefiniti, soprattutto se vengono anche congelati. Pertanto, essiccandoli adeguatamente è possibile sfruttare tutte le loro potenzialità.

I funghi essiccati contengono più alcaloidi. Ciò significa che, più la procedura di essiccazione viene eseguita con cura, più i funghi produrranno effetti potenti. L'asciugatura all'aria è solo il primo passo per ottenere dei funghi perfettamente asciutti e croccanti. L'asciugatura all'aria aperta è efficace fino ad un certo punto, poiché il grado di essiccazione dipende dai livelli di umidità ambientali. Per rendere i funghi asciutti e duri come sassi, e fare in modo che i loro gambi si spezzino anziché piegarsi, è necessaria qualche operazione aggiuntiva. In linea di massima, bisogna sempre evitare di essiccare i funghi in un forno o con un asciugacapelli. Questi dispositivi distruggono le molecole attive dei funghi, compromettendone la potenza.

PRIMO—RACCOGLIERE AL MOMENTO GIUSTO

Raccogliere al momento giusto è fondamentale per estrarre la massima potenza dai funghi allucinogeni. Il periodo ideale è poco prima, o subito dopo, che il velo si rompa. Il cappello del fungo deve essere di colore chiaro e di forma conica. Le lamelle saranno ancora pallide, dal momento che la sporulazione non è ancora iniziata.

Evitate di strappare i funghi alla radice, poiché la cavità rimasta nel substrato resterebbe aperta ed esposta alle contaminazioni. Se volete ottenere molteplici raccolti, è importante che la torta di micelio resti integra e sana. Usate un paio di forbici affilate o un bisturi sterilizzato su una fiamma, e disinfettato con alcol. Dopodiché, tagliate delicatamente il gambo a livello del bulbo radicale.

PRE-ESSICCAZIONE

I funghi sono composti al 95% da acqua, ed iniziano a seccarsi rapidamente. Subito dopo averli raccolti, potete eseguire due procedure.
Posizionate i funghi su un piatto pulito, ricopriteli con un panno nero e lasciateli sul balcone alla luce del sole. Oppure, disponeteli su un vassoio pulito, di fronte ad una ventola a bassa velocità. I funghi appassiranno e diventeranno disidratati e gommosi nel giro di qualche ora. A questo punto bisogna passare all'essiccazione vera e propria.

SE AVETE UN FRIGORIFERO IN PIÙ

Il modo ideale per essiccare i funghi è all'interno di un frigorifero NoFrost (deumidificante). Il livello di umidità è praticamente nullo, poiché la brina viene eliminata automaticamente e i funghi si asciugano lentamente ed in modo uniforme. Questa procedura richiede parecchio tempo, e non tutti hanno un frigo NoFrost a disposizione. Tuttavia, i risultati sono perfetti, e il frigo può essere personalizzato aggiungendo apposite griglie i per funghi.


desiccant

ESSICCANTE SÌ O ESSICCANTE NO?

Un altro metodo eccellente e decisamente più accessibile è quello degli essiccanti in bustina, come il gel di silice. Gli essiccanti sono facilmente reperibili nei negozi di prodotti chimici, ma potete anche realizzarli da soli.
Possono essere utilizzati più volte, e nel corso del tempo risultano economicamente vantaggiosi. Gli essiccanti asciugano perfettamente i funghi, e possono essere utilizzati anche durante la conservazione, per evitare l'accumulo di umidità e la formazione di muffa. Se siete appassionati di funghi alla psilocibina, ed essiccate in funghi frequentemente, gli essiccanti sono un ottimo investimento.

PREPARARE DA SOLI UN ESSICCANTE

Avrete bisogno di alcuni oggetti facilmente reperibili in casa:

  • Teglia da forno
  • Martello
  • Solfato di magnesio (Sali di Epsom o sali inglesi)
  • Recipiente a chiusura stagna, anti-umidità, preferibilmente in vetro

ISTRUZIONI

  1. Riscaldate il forno a 250°C.
  2. Versate il sale inglese nel vassoio, distribuendolo in modo omogeneo
  3. Infornate la teglia e lasciate cuocere per due ore.
  4. A questo punto dovete operare con la massima cautela, perché la teglia sarà rovente. Dopo averla estratta dal forno, il sale inizierà ad assorbire umidità dall'ambiente, man mano che si raffredda. Dovete quindi agire rapidamente. Noterete che i sali hanno formato una lastra solida.
  5. Usando il martello, rompete la lastra di sale, riducendola nuovamente in polvere.
  6. Inserite immediatamente il sale nel recipiente e sigillate.

COME USARE L'ESSICCANTE PER ASCIUGARE I FUNGHI

L'intera procedura va eseguita molto rapidamente, per impedire all'essiccante di assorbire l'umidità presente nell'aria. La tecnica è la stessa sia per i sali inglesi che per il gel di silicio.

Cosa vi occorre:

  • Sostanza essiccante a vostro piacimento
  • Tovagliolo di carta
  • Grosso contenitore in plastica con coperchio
  • Rete metallica (serve solo per appoggiare i funghi, permette un buon ricircolo di aria e può essere modellata con le mani. Va benissimo anche una zanzariera o una griglia per torte a trama fitta).

ISTRUZIONI

  1. Se utilizzate una rete metallica standard, piegate le estremità per creare un appoggio sufficientemente alto, in modo che i funghi non tocchino il tovagliolo di carta/l'essiccante. Le griglie di raffreddamento per torte sono già dotate di piedini metallici.
  2. Versate l'essiccante sul fondo del recipiente di plastica, formando uno strato profondo almeno 3cm.
  3. Ricoprite l'essiccante con un tovagliolo di carta.
  4. Posizionate la griglia metallica (con i funghi sopra) sul tovagliolo di carta.
  5. Richiudete il recipiente di plastica, che deve essere a tenuta stagna.
  6. Attendete con pazienza. Dopo 3 giorni, controllate i risultati.
  7. La procedura di essiccazione sarà completata quando i cappelli dei funghi risultano completamente asciutti e friabili, e gli steli si spezzano con facilità.

Gli essiccanti possono essere riutilizzati all'infinito. È sufficiente ripetere la procedura di essiccazione in forno descritta precedentemente, conservando il materiale in un recipiente sigillato fino al prossimo utilizzo.

CONSERVAZIONE

Dopo che i vostri funghi sono adeguatamente essiccati, è il momento di conservarli. Non esiste un metodo definitivo per conservare i funghi. Il concetto chiave è mantenerli al fresco e al riparo dall'umidità. Proprio come accade con qualsiasi altro vegetale, l'umidità genera muffa, e la muffa è nociva.

  • È buona norma conservare i funghi suddivisi in porzioni. In questo modo non dovrete aprire e chiudere un barattolo con l'intera scorta, ed eviterete di introdurre umidità e agenti contaminanti nel recipiente.
  • Inserite le porzioni in piccole bustine, e collocate le buste in un barattolo con un essiccante. Conservate il barattolo in luogo fresco e asciutto, o in frigorifero.
  • Mettete le bustine con le piccole dosi in una busta più grande, e conservatela in frigorifero.
  • Eseguite una procedura di estrazione della psilocibina usando l'alcol, per ottenere cristalli o realizzare un liquore. In questo modo, non dovrete più preoccuparvi del materiale vegetale. I cristalli e il liquore dureranno letteralmente all'infinito.

Chocolate Mushroom

CIOCCOLATINI

Purché riusciate a tenerli lontano dalla portata dei bambini, i cioccolatini ai funghi allucinogeni sono un modo perfetto per nascondere in piena vista la vostra scorta di psilocibina. La procedura è semplice e il risultato è squisito. La proporzione di funghi polverizzati rispetto alla quantità di cioccolato dipende dai vostri gusti personali. Una classica vaschetta del ghiaccio può contenere 15 grammi di cioccolato in ogni cubetto. Una tavoletta di cioccolato pesa circa 200 grammi, ed è perfetta per riempire un'intera vaschetta. Supponiamo che in un trip vengano utilizzati due pezzi con 5 grammi di funghi. Occorreranno 35 grammi di funghi per ogni tavoletta di cioccolata.

Occorrente:

INGREDIENTI

  • Funghi allucinogeni polverizzati
  • Cioccolato

ATTREZZATURA

  • Pentolino
  • Ciotola in metallo o ceramica, più grande della padella (la ciotola verrà posizionata sopra la padella per cuocere a bagnomaria)
  • Guanti da forno o canovaccio
  • Vaschetta per il ghiaccio o stampi di silicone per cioccolatini
  • Spatola

PROCEDURA

  1. Riempite la pentola con acqua, facendo attenzione che non tocchi il fondo della ciotola.
  2. Portate l'acqua ad ebollizione.
  3. Spezzate la tavoletta di cioccolata, inseritela nella ciotola e lasciatela sciogliere—non occorre mescolare.
  4. Spegnete il fornello ed estraete la ciotola dalla pentola. Usate guanti da forno o uno strofinaccio, poiché la ciotola sarà molto calda.
  5. Aiutandovi con la spatola, aggiungete i funghi polverizzati.
  6. Riempite gli stampini con il mix di cioccolata e funghi.
  7. Lasciate gli stampi in frigo fin quando il mix si solidifica.
  8. Conservate i cioccolatini in congelatore.

Il cacao è leggermente acido, e influenzerà l'effetto complessivo del trip, che si manifesterà rapidamente, ma durerà per meno tempo.

Per il coltivatore domestico, l'essiccazione dei funghi è un'arte che va continuamente perfezionata. La perfetta padronanza dell'essiccazione e della conservazione a lungo termine vi permetterà di aprire le porte della percezione ogni volta che lo desiderate.